Seguici anche su:

   
home
la nostra storia
catalogo
librerie
anteprime
contatti
Disponibile
CREATRICI DI STORIA
€ 15,00
carrello
Anna Appari

Elisabetta Salvini

Anna AppariElisabetta Salvini
CREATRICI DI STORIA
Il movimento delle donne reggiane degli anni Settanta nel ricordo di alcune protagoniste
Formazione e università
Anno:
Pagine: 254 | Formato: brossura | Copertina:
Editore:
Isbn 9788868740238
«Un libro non basta mai a cambiare una vita; le circostanze hanno troppo peso. Può però aiutare le donne a meglio capirla, a sentirsi meno sole» Simone de Beauvoir, riflessioni sul Secondo sesso.

Lo stesso vale per Creatrici di Storia. Perché un libro forse non cambia la vita, ma le vite di tante donne sicuramente hanno cambiato i libri. Se non altro quelli di storia.


Questo libro è un racconto a più voci di un decennio straordinario in cui le donne hanno preteso e voluto l’impossibile e se lo sono preso. È l’altra Storia fatta dalle donne. Talvolta denigrata o ridicolizzata, nel tentativo di sminuirla e di renderla troppo radicale, o solo folkloristica. Ma è una storia impossibile da cancellare. È l’orgoglio di quelle ragazze che allora c’erano e che oggi ci narrano come quella appartenenza abbia cambiato per sempre il corso della loro vita. A partire dall’acquisizione di una nuova consapevolezza di sé, fino alla scoperta di non essere più sole e di possedere insieme la forza giusta per provare a cambiare il mondo.

Un libro voluto da donne, che parla di donne e raccontato da donne. Intrecciando i documenti con il racconto di alcune protagoniste Creatrici di Storia è un primo tentativo di scrivere la storia del movimento delle donne reggiane degli anni Settanta.
Per farlo si è pensato di prendere in considerazione tre aspetti nei quali l’impegno e la creatività dell’altra metà del cielo si sono espressi in modo particolare. Il primo è il femminismo: quello dei collettivi, dell’autocoscienza, dell’autodeterminazione.
Quello della scoperta di sé e del proprio corpo. Delle manifestazioni di piazza e della sorellanza.
Il secondo è l’esperienza dei coordinamenti intercategoriali delle delegate: una piccola rivoluzione capace di creare, seppure per un solo decennio, un vero e proprio corto circuito nelle strategie e nelle politiche sindacali.
Il terzo l’impegno all’interno dei consultori: uno strumento “formidabile” nelle mani delle donne che, partendo dal loro lavoro all’interno dei comitati di gestione, hanno cercato di cambiare il mondo.
La ricerca si è basata essenzialmente sulle fonti documentarie e sulla memoria. Perché il movimento delle donne non sempre ha lasciato tracce scritte, anzi, l’autocoscienza non ha prodotto né volantini, né ciclostili. Perché spesso i ricordi sovvertono la storia raccontandone una più vera e più palpitante. E ancora perché se non avessimo scritto certe sensazioni, certe emozioni trasmesse dalle testimoni, sarebbero andate per-se per sempre.
Per questo nel libro, oltre ai tre saggi, sono pubblicate integralmente anche sei interviste ad altrettante protagoniste. L’intento è quello di mettere a disposizione di studiosi e ricercatori i risultati di una prima indagine sul ruolo del movimento delle donne reggiane negli anni Settanta e di destare qualche curiosità nelle giovani di oggi, spesso non consapevoli delle lotte che le loro “madri” (e anche “nonne”) hanno fatto per garantire loro quelle conquiste, oggi messe di nuovo a grave rischio. Creatrici di Storia è la concretizzazione di un desiderio, condiviso da molte, di creare una Storia nuova: quella di tante ragazze che hanno chiesto e preteso l’impossibile. E se lo sono preso. Una storia che sentivamo il dovere di raccontare.

Argomenti e collane
> Scienza della comunicazione
> Economia della comunicazione
> Comunicazione sociale e politica
> Green Communication
> Letteratura e immagine
> Illustrazione
> Comunicazione visiva
> Design e comunicazione
> Comunicazione.doc
> Annual
> Pubblicità e marketing
> Brand imprese mercati
> Media e web communications
> Cinema e televisione
> Narrativa
> Formazione e università
> Narrativa Amatea
> Saggistica e varia
> Arte
> Rivista
Iscriviti
alla Newsletter
Iscriviti per avere notizie delle nuove anteprime e leggere stralci dei titoli in pubblicazione.
indirizzo email
 Autorizzo al trattamento dei dati personali